Cos’è l’Home Staging e perché aiuterà la vostra vendita

home staging

Quando si avvicina il momento di vendere una casa e si cercano consigli su come trovare un acquirente o su come ottenere il miglior vantaggio dalla compravendita si incontra inevitabilmente il termine Home Staging. Vediamo di cosa si tratta e perché è un così valido aiuto alla vendita.

Anche un piccolo ambiente può apparire accogliente e luminoso, scegliendo il giusto allestimento

Valorizzare ed emozionare

Nell’era della comunicazione e della pubblicità non è più un segreto per nessuno: ciò che fa vendere un prodotto non è il suo valore intrinseco, bensì il modo in cui viene presentato. Dalle confezioni al supermercato alle pubblicità alla tv, l’immagine è tutto: suscitare un’emozione positiva nei primi 2 secondi vale più di un esposizione dettagliata di tutte le qualità del bene in vendita. Avete già capito dove si vuole arrivare: lo stesso concetto si applica, senza variazioni, anche al settore immobiliare.

Ipotizziamo di dover vendere una casa con buone potenzialità, ma che al momento è disordinata, da imbiancare e con mobili fuori moda. Possiamo dire ai potenziali acquirenti qualcosa del tipo: «Certo, ora la casa è un po’ da sistemare, ma immaginate come sarà una volta riordinata», sperando che abbiano la voglia e la fantasia di provare a farlo. È evidente che si tratta di un approccio piuttosto sommario, infatti è anche poco conveniente: sarà necessario organizzare molte visite prima di riuscire a convincere uno dei potenziali acquirenti, senza contare che quest’ultimo avrà un elemento a proprio favore per chiedere una riduzione del prezzo.

«Grazie per la disponibilità, ma devo ammettere che la casa non mi emoziona nel modo giusto… »

È proprio per evitare di trovarsi in questa assai frequente situazione che i venditori con una certa esperienza scelgono di risolvere il problema con l’Home Staging. Il concetto è semplice: si tratta di preparare la casa riordinandola, abbellendola con decorazioni appropriate ed eseguendo altri interventi per valorizzarla al massimo. I risultati sono spesso sorprendenti e possono trasformare una casa apparentemente invendibile in una proprietà che finalmente può mostrare tutti i propri pregi.

L’arte di preparare la casa

Arrivando al punto, in cosa consiste l’Home Staging? Si tratta sostanzialmente di ripulire, sistemare e riarredare la casa per far sì che questa possa “fare colpo” sul potenziale acquirente. Il fondamento è sempre una certa esperienza in materia di arredamento e design di interni: non si tratta solo di avere il necessario senso estetico, ma anche di saper enfatizzare la luce, gestire gli spazi, conoscere il mercato e il target di riferimento.

Non c’è bisogno di esagerare: una pulizia approfondita e alcuni elementi decorativi scelti con cura possono trasmettere da soli le emozioni giuste

Con l’eccezione di alcuni casi particolari, l’Home Staging deve cercare di portare la casa verso un’immgine neutrale e non personale: il visitatore deve trovarsi di fronte ad un ambiente che sia accogliente e “completo”, ma deve anche avere la percezione di poterlo definire in base al proprio gusto una volta che sarà suo. È quindi buona norma rimuovere eventuali oggetti personali lasciati dai precedenti proprietari, così come eliminare elementi decorativi (quadri, soprammobili, e simili) troppo audaci e legati al gusto di chi li ha scelti in origine. Lo stesso discorso vale per il mobilio, che va sostituito non solo quando è vecchio o rovinato, ma anche quando rappresenta uno stile particolare che potrebbe non piacere a tutti.

Una delle prime caratteristiche a essere percepita sarà la luminosità dell’ambiente, insieme alla sua ampiezza. I colori chiari, il posizionamento ragionato di specchi e di tende leggere alle finestre aiutano molto in questo senso, creando un’ottima “prima impressione”. Dal momento che sarà il nuovo proprietario a riempire in seguito la casa con i propri mobili e oggetti, è importante lasciare ampi spazi liberi, in modo che i visitatori possano muoversi agevolmente e soprattutto possano percepire il pieno potenziale di ogni ambiente.

I risultati dell’Home Staging

Senza dubbio l’Home Staging è un processo impegnativo – per il quale del resto è sempre consigliabile rivolgersi a un professionista – dunque è lecito interrogarsi sui reali benefici che tutto questo comporta per quanto riguarda la vendita.
Ovvero: ne vale la pena?

Possiamo rispondere alla domanda con la massima certezza: sì, l’Home Staging è un ottimo strumento di vendita e porta importanti risultati nella maggior parte delle compravendite. Secondo i dati raccolti da RIMit, per una casa soggetta a Home Staging il tempo necessario a trovare un acquirente si riduce in media del 76% rispetto a un immobile non preparato, passando da diversi mesi a poche settimane (circa 50 giorni mediamente).

Infine, è da considerare la sinergia che si può creare tra un buon Home Staging e altri metodi di valorizzazione dell’immobile, come i servizi fotografici e i virtual tour.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Privacy Policy Cookie Policy